fbpx

MANIPOLAZIONE NEURALE

 

La Manipolazione Neurale (NM) è stata sviluppata nella pratica clinica dall’osteopata e fisioterapista di fama mondiale Jean-Pierre Barral, con la collaborazione dell’osteopata francese Alain Croibier. I corsi si basano su tecniche create personalmente da Jean-Pierre Barral in collaborazione con Alain Croibier che ha dato il suo contributo per quanto riguarda l’aspetto scientifico.

La Manipolazione Neurale esamina le relazioni meccaniche tra il cranio/le meningi cerebrospinali e gli elementi neurali. Fornisce approcci per la valutazione e il trattamento di tensioni e restrizioni delle componenti durali e neurali, che non si focalizzano soltanto sui sintomi muscolo-scheletrici. La Manipolazione Neurale identifica e rilascia le restrizioni che interessano i nervi a livello locale, e allo stesso tempo esamina gli effetti di tali fissazioni sul resto del corpo. In questo modo, porta alla risoluzione degli schemi disfunzionali più globali.

Un nervo funziona correttamente quando è in grado di muoversi liberamente all’interno delle strutture che lo circondano. La Manipolazione Neurale favorisce la conduttività del nervo, l’apporto di sangue intraneurale, e la ricettività a livello locale e sistemico. Comprendendo la complessa anatomia del sistema nervoso, si può ben capire quanti problemi possa creare la restrizione di un nervo.

La terapia manuale applicata al trattamento dei nervi segue i principi standard di mobilità e funzione. Per poter funzionare in maniera ottimale, i nervi devono potersi muovere liberamente all’interno delle strutture che li circondano. La libertà di movimento è essenziale per:

  • conduzione nervosa
  • conduzione elettromagnetica
  • flusso di sangue intraneurale
  • flusso nervoso intraneurale
  • ricettività locale e sistemica